disturbi sessuali“L’eccessivo valore che diamo ai minuti,

la fretta, che sta alla base del nostro vivere,

è senza dubbio il peggior nemico del piacere.

Senza amore di sé neppure l’amore per gli altri è possibile.”

Hermann Hesse

 

 

 

 

Disturbi sessuali

 

La sessualità è una componente fondamentale della vita, sia dal punto di vista fisiologico, sia dal punto di vista relazionale. E la possibilità di sperimentare una sessualità soddisfacente è essenziale per la salute mentale e per una buona vita di relazione.

Nel caso si presenti un disturbo sessuale, e non vi siano sottostanti cause fisiologiche come ad esempio: carenze ormonali, assunzione o abuso di farmaci, specifiche patologie fisiche, etc., le possibili cause alla sua base sono di tipo psicologico.

Si parla di Disturbi sessuali quando:

  • Vi sono alterazioni del desiderio sessuale e della risposta psicologica e fisiologica, relativa al rapporto sessuale, per cui non si riesce ad iniziare o portare a termine il rapporto sessuale. (Disfunzioni sessuali)
  • Ci si sente dell’altro sesso e quindi intrappolati in un corpo che sembra non appartenere a se stessi e che viene rifiutato (Disturbi dell’identità di genere).
  • Si vivono impulsi, fantasie e comportamenti sessuali nei confronti di persone, oggetti o pratiche inusuali (Parafilie).

 

Inoltre, i disturbi sessuali sono definiti come tali soltanto quando le condizioni appena descritte si verificano per un lungo periodo di tempo (e non quindi per un singolo episodio), provocando marcato disagio e compromettendo il funzionamento sociale, lavorativo o di altre aree importanti della propria vita. Nello specifico, una persona con tali disturbi tende ad evitare un rapporto sessuale o a viverlo come un evento stressante che suscita emozioni negative e una vera e propria sofferenza soggettiva.

I disturbi sessuali più diffusi negli uomini sono: l’eiaculazione precoce, la perdita o la riduzione della libido, disfunzione erettile, l’avversione sessuale. Nelle donne invece, i principali disturbi sessuali sono: la mancanza di risposta fisiologica, anorgasmia, riduzione o perdita della libido, vaginismo e dispareunia.

In genere, le disfunzioni sessuali (quelle chiaramente slegate da problemi di ordine fisiologico) sono il prodotto di aspettative e convinzioni errate o irrealistiche che generano ansia rispetto a vari aspetti del rapporto sessuale, in quanto sono all’origine di varie paure legate al tema della sessualità:

  • Timore del godimento sessuale: è in genere legato a una concezione della sessualità come colpa, peccato o considerata come qualcosa di sporco o impuro.
  • Ansia da prestazione (timore di non riuscire): è il frutto di rigidità nelle aspettative riguardo al comportamento sessuale. (“Deve sempre andare bene”) oppure di obbligatorietà (“Devo a tutti i costi fargli provare piacere”). È il frutto di attribuzione di valori e finalità al rapporto sessuale stesso, incompatibile con il fine del rapporto sessuale, ovvero, il fatto riprovare piacere e soddisfazione da esso. Il fatto, ad esempio, di considerarlo come una prova di virilità o di abilità.
  • Timore di essere spettatore delle proprie prestazioni sessuali: deriva dal sentirsi al di fuori del rapporto sessuale, come uno spettatore critico, perdendo così la possibilità di essere spontanei e immediati. Si perde la magia dell’attimo che nasce dall’intimità anche spirituale.
  • Timore di perdere il controllo: è il risultato della convinzioni irrealistica di dover tenere sempre il controllo, il dominio su di sé e della paura di potersi comportare in modo riprovevole o disdicevole in caso di abbandono completo al piacere.
  • Timore dell’altro sesso: è una conseguenza che deriva dal non sapere, quali sono le reazioni che si possono ottenere dal partner. Tale ignoranza deriva dall’inesperienza, da un’educazione sbagliata, da circostanze sociali di deprivazione … una mancanza di aspettative nei confronti del comportamento altrui, impedisce di capire, di cercare, di scoprire, di conoscere e che quindi, genera ansia e incertezza.

© Dott.ssa Catherine Fiore Psicologa Psicoterapeuta